Note e impressioni dalla conferenza WebPerfDays di Amsterdam

· · Articolo in Web Performance

Le mie note e impressioni dalla conferenza sulle Web Performance «WebPerfDays» tenutasi ad Amsterdam a novembre del 2016 e organizzata dalla community.

Il giorno prima di partecipare a Velocity, era stata organizzata una «Unconference» presso la bellissima sede di Bestseller.com da alcuni ragazzi della community di webperf di Amsterdam. Mi ha fatto molto piacere partecipare, perché ho potuto conoscere molti speaker di Velocity e altre persone appassionate di webperf e scambiare opinioni e parlare di roba geek con loro 😀 La sera avevamo anche fatto un giro in barca per Amsterdam con una buona parte dei partecipanti. Hai presente essere sulla stessa barca con Steve Souders?! 😎

WebPerfDays 2016

«Too Hot To Handle – Optimizing for Low Powered Devices» di Simon Hearne

Ho conosciuto Simon appena sono arrivato puntuale nella location dell’evento. Si vede che Simon, come me, ama arrivare in orario 🙂 Abbiamo scambiato opinioni sulle web perf e gli avevo chiesto advice sul come lanciare un sito web responsive ad alto traffico, senza impattare sugli utenti e sull’organizzazione. Mi diceva che il modo migliore sarebbe lanciare una specie di versione beta e, piano piano, transitare completamente al RWD, smettendo di fornire il sito desktop/mobile precedente ai visitatori. Condivido con lui questo metodo pienamente. Mi sembra che theguardian.com aveva fatto nello stesso modo, quando hanno fatto redesign responsive del loro sito web.

Simon Hearne speaking at WebPerfDays Amsterdam 2016

Psychology of performance; or, Why performance matters di Denys Mishunov

Denys parla russo, quindi ho detto tutto 🙂 Abbiamo discusso molto con lui, sia questo giorno, che i giorni successivi a Velocity e siamo tutt’ora in contatto su LinkedIn. Il suo talk era molto interessante, perché non parlava di tecniche e metodi ma dell’importanza di web performance e di come vengono percepite dal cervello umano, quindi, ha parlato molto degli aspetti psicologici e culturali.

Denys Mishunov speaking at WebPerfDays Amsterdam 2016

Metrics of Joy di Steve Souders

Che dire, talk affascinante con molti spunti e riflessioni. Parlato molto di metriche lato UX e cosa tracciare quando misuriamo i nostri siti web. Ne parlerò meglio nella recensione del suo talk che ho seguito a Velocity (per la seconda volta 🙃).

Steve Souders speaking at WebPerfDays Amsterdam 2016

Durante la giornata, ci sono anche stati dei tavoli di discussione, tra un talk e l’altro e ho partecipato a questi:

«Everybody Lies» di Niels Leenheer

Discussione aperta sugli user agent detection.

«Prestazioni di terzi: quanto è costoso questo spazio pubblicitario?» di Jean Pierre Vincent

Dli adv e gli script di terze parti… quando davvero ci fanno guadagnare e quanto invece ci danneggiano? Riflessioni e spunti sul come gestire questo wild west di script incontrollabili direttamente da noi.

CriticalCSS nei progetti di larga scala

Discussione aperta sul come implementare CriticalCSS nei progetti di larga scala. Discussione molto interessante e con molti spunti da mettere in pratica, organizzata da Nicolò Taddei di Ticketmaster.

Quiz interattivo di Perry Dyball

Alla fine della giornata, Perry Dyball, organizzatore del London Web Perf meetup, ha fatto partire un quiz interattivo ed è stato molto divertente, oltre anche ad essere formativo. Steve Souders non è arrivato primo 🙃 Dovrei provare questo modello di quiz a qualche meetup del Turin Web Performance Group, utilizzando il servizio Kahoot.

Che dire, le persone e la qualità delle discussioni era very very. La location e il cibo era una figa. Ringrazio gli organizzatori dell’evento per tutta la giornata e anche per l’opportunità del giro in barca serale con le super star delle web perf…

Più tweet da questo evento sono si trovano con il hashtag WebPerfDays.

Sicuramente ci tornerò, la prossima volta che ci sarà questa conferenza pre-Velocity. Ti consiglio di andarci almeno una volta nella vita, se hai la passione per le web performance, perché quelle discussioni con le poche persone che si riuniscono lì sono preziosissime e rare.

⇡ Torna su

Lasciami i tuoi commenti